ATTIVAZIONE PIATTAFORMA   path4945

I programmi disponibili sul sito www.competenzerup.it , come ad esempio il "Calcolo della Soglia di Anomalia" (aggiornato al D.Lgs. 56/2017, integrativo e correttivo del D.Lgs. 50/2016), il "Monitoraggio Utenze" utile a tenere sotto controllo i consumi di energia elettrica, gas ed acqua,  o la "Fatturazione elettronica" per creare fatture in formato XML da inviare alla Pubblica Amministrazione, sono stati implementati e resi professionali, anche nella stampa, attraverso la Piattaforma elettronica   www.apponweb.it

AppOnWeb è una piattaforma web all’interno della quale vengono offerti servizi on-line di gestione di attività e processi attraverso l’ausilio di web-application. Tutti i servizi sono erogati gratuitamente e sono fruibili attraverso una semplice registrazione.

IL SITO APPONWEB E' ATTUALMENTE IN FASE DI IMPLEMENTAZIONE. PERTANTO, PUR GARANTENDO IL FUNZIONAMENTO DELLE WEB-APPLICATION DISPONIBILI, POTREBBERO VERIFICARSI LIMITATI DISSERVIZI NELL'USO DELLA PIATTAFORMA.

Logo 300x272   Vai al sito www.apponweb.it

 

 

D.Lgs. 50/2016: Modalità acquisizione beni, servizi, lavori

OBBLIGHI E FACOLTA'

Aggiornamento al D.Lgs. 50/2016 

Di seguito viene proposto lo schema riassuntivo delle possibilità concesse ai comuni per l'acquisizione di beni, servizi e lavori, con riferimento all'obbligo o alla facoltà di poter agire in forma autonoma o associata con altre amministrazioni pubbliche (Stazione Unica Appaltante, Centrale Unica di Committenza, Centrali Regionali, ecc.)

Lo schema è calato nella realtà Lombarda, dove è presente la Centrale Regionale per gli acquisti ARCA, la quale ha messo a disposizione degli Enti Lombardi il mercato elettronico NECA e la piattaforma elettronica di e-procurement per l'espletamento delle gare on-line per l'acquisizione di beni, servizi e lavori, utilizzabile in autonomia dalle stazioni appaltanti sia sotto che sopra soglia comunitaria, denominata SINTEL.

RESPONSABILITA'. Considerate le numerose quanto autorevoli interpretazioni delle norme al riguardo che soggetti come ANAC, ITACA, ANCI, ecc., continuano a divulgare, lo schema che segue vuole essere una sintesi quanto più precisa ed attendibile possibile, da leggere però con molta cautela e cercando di volta in volta i necessari riscontri e verifiche nella legislazione vigente. In nessun caso i contenuti del presente articolo potranno essere utilizzati a giustificare eventuali errori nell'applicazione delle norme che si sarebbero dovute applicare.

 

CHIARIMENTI E RIFERIMENTI NORMATIVI:

 

 Intestazione

                                                                                                                                                                   Freccia per indicazione

 D.Lgs. 50/2016 Art. 37 c 3. Le stazioni appaltanti non in possesso della necessaria qualificazione di cui all’articolo 38 procedono all’acquisizione di forniture, servizi e lavori ricorrendo a una centrale di committenza ovvero mediante aggregazione con una o più stazioni appaltanti aventi la necessaria qualifica.

 La S.A. chiede alla CUC (mediante accordo) di poter usufruire dei servizi offerti senza associarsi, oppure fa un accordo con un Comune qualificato affinché quest’ultimo faccia una gara per conto suo (accordo di GC – art. 15 L. 241/1990)

 

 

Intestazione

                                                                                                                                                                                                                                                                                   Freccia per indicazione

D.Lgs. 50/2016 Art. 37 c. 4. Se la stazione appaltante è un comune non capoluogo di provincia, fermo restando quanto previsto al comma 1 e al primo periodo del comma 2, procede secondo una delle seguenti modalità:

a) ricorrendo a una centrale di committenza o a soggetti aggregatori qualificati; 
b) mediante unioni di comuni costituite e qualificate come centrali di committenza, ovvero associandosi o consorziandosi in centrali di committenza nelle forme previste dall’ordinamento;
c) ricorrendo alla stazione unica appaltante costituita presso gli enti di area vasta ai sensi della legge 7 aprile 2014, n.
56.

  

La S.A. costituisce la CUC insieme ad altre S.A. (convenzione di C.C. – art. 30 TUEL D.Lgs. 267/2000)

 

 

 

 

BENI E SERVIZI

 

 

BENI E SERVIZI COMPRESI TRA € 0,01 ED € 39.999,99

 

 Intestazione

Beni servizi 1

 

Art. 37. (Aggregazioni e centralizzazione delle committenze)

1. Le stazioni appaltanti, fermi restando gli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto e di negoziazione, anche telematici, …, possono procedere direttamente e autonomamente all’acquisizione di forniture e servizi di importo inferiore a 40.000 euro e di lavori di importo inferiore a 150.000 euro, nonché attraverso l’effettuazione di ordini a valere su strumenti di acquisto messi a disposizione dalle centrali di committenza. Per effettuare procedure di importo superiore alle soglie indicate al periodo precedente, le stazioni appaltanti devono essere in possesso della necessaria qualificazione ai sensi dell’articolo 38

 

PROCEDURA DETTAGLIATA PER ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI DI IMPORTO COMPRESO TRA € 1.000,00 ED € 39.999,99

 

Ai sensi dell’art. 1 commi 449 e 450 della L. 296/2006 (finanziaria 2007), fermi restando gli obblighi/facoltà per l’utilizzo di CONSIP, sussiste l’obbligo di utilizzare in maniera alternativa ed equivalente: il mercato elettronico della P.A. (MEPA, NECA)  oppure il sistema telematico messo a disposizione dalla centrale regionale di riferimento (SINTEL):

 

QUALORA SI DECIDESSE DI USARE IL SISTEMA TELEMATICO DI RIFERIMENTO (SINTEL), ED I BENI:

 

A) SONO PRESENTI  SUL MERCATO ELETTRONICO (MEPA, NECA) E/O SU CONSIP

Verificare che i beni presenti in CONSIP e/o sul Mercato Elettronico siano di importo superiore a quello ottenuto tramite la negoziazione col sistema telematico regionale (SINTEL), altrimenti acquisto su CONSIP o sul mercato elettronico, alle condizioni più convenienti per la S.A.

 

QUALORA SI DECIDESSE DI NON USARE IL SISTEMA TELEMATICO DI RIFERIMENTO (SINTEL), ED I BENI:

 

a) SONO PRESENTI SU CONSIP E SUL MERCATO ELETTRONICO

  Adesione/acquisizione alle condizioni più convenienti per la S.A. tra CONSIP e Mercato   elettronico;

b) SONO PRESENTI SOLO SU CONSIP

facoltà di aderire alla convenzione o in alternativa gara tramite sistema telematico di riferimento con parametri e prezzi a base di gara uguali a quelli di CONSIP;

c) PRESENTI SOLO SU MERCATO ELETTRONICO (MEPA, NECA):  

Obbligo di acquisto;

 

Se non presenti sul mercato elettronico della P.A. né su CONSIP, allora obbligo di utilizzare il sistema telematico messo a disposizione dalla centrale regionale di riferimento (quale SINTEL) (L.296/2006 finanziaria 2007 art. 1 c. 450 secondo periodo). IN ASSENZA DI TALE SISTEMA TELEMATICO: possibilità di procedere anche in forma cartacea ed autonoma senza ulteriori limitazioni (art. 37 c. 1 D.Lgs. 50/2016). 

 

 

 

BENI E SERVIZI COMPRESI TRA € 40.000,00 E SOGLIA COMUNITARIA (art. 35)

 

 Intestazione

Beni servizi 2

 

D.Lgs. 50/2016 art. 37 c. 2. …per … forniture e servizi di importo > a 40.000 euro e inferiore alla soglia di cui all’articolo 35, nonché per … lavori di manut. ordinaria d’importo > a 150.000 euro e inferiore a 1 milione di euro, le S.A. in possesso della necessaria qualificazione … procedono mediante utilizzo autonomo degli strumenti telematici di negoziazione messi a disposizione dalle centrali di committenza qualificate …. In caso di indisponibilità di tali strumenti …, le S.A. operano ai sensi del c. 3 o procedono con procedura ordinaria …

 

art. 37 c. 3 : Le S.A. non in possesso della necessaria qualificazione … procedono all’acquisizione… ricorrendo a una centrale di committenza ovvero mediante aggregazione con una o più stazioni appaltanti aventi la necessaria qualifica.

 

 

BENI E SERVIZI DI IMPORTO MAGGIORE O UGUALE ALLA SOGLIA COMUNITARIA

 

Intestazione

Beni servizi 3

 

 

 

LAVORI

 

LAVORI COMPRESI TRA € 0,01 ED € 149.999,99

 

Intestazione

Lavori 1

 

Art. 37. (Aggregazioni e centralizzazione delle committenze)

c. 1. Le stazioni appaltanti, fermi restando gli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto e di negoziazione, anche telematici, …, possono procedere direttamente e autonomamente all’acquisizione di forniture e servizi di importo inferiore a 40.000 euro e di lavori di importo inferiore a 150.000 euro, nonché attraverso l’effettuazione di ordini a valere su strumenti di acquisto messi a disposizione dalle centrali di committenza. Per effettuare procedure di importo superiore alle soglie indicate al periodo precedente, le stazioni appaltanti devono essere in possesso della necessaria qualificazione ai sensi dell’articolo 38.

 

 

 LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA COMPRESI TRA € 150.000,00 ED € 999.999,99

 

Intestazione

Lavori 2

 

D.Lgs. 150/2016 art. 37 c. 2. …per … forniture e servizi di importo > a 40.000 euro e inferiore alla soglia di cui all’articolo 35, nonché per … lavori di manut. ordinaria d’importo > a 150.000 euro e inferiore a 1 milione di euro, le S.A. in possesso della necessaria qualificazione … procedono mediante utilizzo autonomo degli strumenti telematici di negoziazione messi a disposizione dalle centrali di committenza qualificate …. In caso di indisponibilità di tali strumenti …, le S.A. operano ai sensi del c. 3 o procedono con procedura ordinaria …

 

 

LAVORI DI IMPORTO MAGGIORE O UGALE AD € 150.000,00

 

Intestazione

Lavori 3

 

Art. 37 c. 3. Le stazioni appaltanti non in possesso della necessaria qualificazione di cui all’articolo 38 procedono all’acquisizione di forniture, servizi e lavori ricorrendo a una centrale di committenza ovvero mediante aggregazione con una o più stazioni appaltanti aventi la necessaria qualifica.

 

 

RIEPILOGO :

 

 160110 Riepilogo obblighi DLgs 50 2016

 

 

 

 

 

 

Commenti   

 
+1 # ComplimentiMassimoG 2017-10-03 06:49
Non so chi altro in Italia avrebbe potuto far di meglio, ottimo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Copyright